Primavera Medievale a Bevagna. Edizione 2010.

Scritto da: NicVed - Categoria: Comprensorio, Eventi a Foligno

primavraIniziata il 1 aprile si protrarrà fino   al 24 del  corrente mese l’edizione 2010 de “La primavera medievale” a Bevagna, un evento culturale che – nato come anteprima della più nota manifestazione del Mercato delle Gaite di giugno – ha acquisito nel tempo un dimensione e degli spessori tutti propri. Definito una sorta di tuffo “nell’archeologia sperimentale”, “La Primavera medievale” offre un suggestivo spaccato di vita nell’Età di Mezzo, ricostruita con spessore, competenza e ricercatezza. Prossimi appuntamenti.

17.04.10
ore 9,30-12,30 e 15,00-19,00 – Bottega della Seta, Cartiera, Cereria,
Bottega del Dipintore
Laboratori Didattici – Workshop; Progetto “Gli antichi mestieri medievali” a cura di GAL Valle Umbra & Sibillini e Comune di Bevagna

18.04.10
ore 9,30-12,30 e 15,00-19,00 – Bottega della Seta, Cartiera, Cereria,
Bottega del Dipintore
Laboratori Didattici – Workshop; Progetto “Gli antichi mestieri medievali” a cura di GAL Valle Umbra & Sibillini e Comune di Bevagna

ore 15,30 – ex Chiesa S. Maria Laurentia
la Gaita San Giorgio presenta l’opera:

“Mille passi verso Dio”
di Andrea Barlucchi, viaggio lungo le strade della fede nel Medioevo dalla Toscana a Santiago di Compostela (Editoriale Olimpia). Saranno presenti Prof. Giovanni Cherubini (Università di Firenze), Prof. Duccio Balestracci (Università di Siena).

ore 18.00 – Chiesa di San Silvestro
“Musica, che nella mente mi ragiona …” – Conversazioni di musica antica

ore 18.30 – Chiesa di San Silvestro
L’arte dei Trovatori e il cammino a Santiago di Compostela
Flor Inversa
Thierry Cornillon – canto,salterio, flauti
Domitille Vigneron – canto, vielle
Olivier Feraud viella – liuto

a cura della Gaita San Giorgio e della Associazione Mercato delle Gaite

23.04.10

ore 21,00 – ex Chiesa S.Maria Laurentia
– Presentazione del nuovo Comitato Esecutivo.
– Conferenza:
Le Gaite, da evento a sistema, per uno sviluppo compatibile con la Storia.
Relatori:
– Carlo Cambi: “Molta storia per capire un po’ di tradizione, le Gaite: comunicare valore per produrre valori”.
– Sabina Addamiano

24.04.10

ore 20,00 – Taverna della Gaita Santa Maria
Cena Medievale
a cura della Gaita Santa Maria

Ti consigliamo di leggere anche:
  • Rione Spada
    Il Rione prende il nome dalla spada dipinta da alcune popolazoni che occuparono questa contrada ...